Autore: Natalie Winters
Traduttrice: Yanhuo
Revisore: Xiaobuding

Fonte immagine: Il Corriere della Sera

Secondo un nuovo rapporto del governo federale, oltre il 95% dei casi segnalati della variante Omicron COVID-19 in Germania si è verificato in individui completamente vaccinati .

Il documento – pubblicato il 30 dicembre dall’agenzia tedesca ‘Robert Koch Institute’ – includeva informazioni sullo stato vaccinale di 4.206 persone che hanno contratto l’ultima variante del virus.

Quattromilaventi persone che hanno riferito di aver contratto Omicron nello studio – che equivale al 95,6% dei casi totali – avevano ricevuto almeno due dosi di vaccini COVID-19. Il 28%del gruppo positivo all’Omicron aveva anche ricevuto una terza dose o un’iniezione di “richiamo”.

Solo 186 persone che hanno contratto Omicron non sono state vaccinate nell’intero campione, dimostrando che gli individui vaccinati avevano una probabilità 21 volte maggiore di contrarre la variante COVID-19.

Il 14 dicembre, The National Pulse ha dichiarato la situazione COVID-19 in tutto il mondo una “pandemia dei vaccinati”.

Il rapporto del Robert Koch Institute ha anche documentato i sintomi di quasi 7.000 persone che sono risultate positive a Omicron e la maggior parte delle persone non ha avuto praticamente effetti avversi:

“Per 6.788 casi sono state fornite informazioni sui sintomi, per lo più sono stati segnalati sintomi lievi o assenti. 124 pazienti sono stati ricoverati, quattro persone sono morte”.
I dati – che sembrano dimostrare che i vaccini non conferiscono alcun vantaggio per prevenire la contrazione della variante Omicron – seguono le aziende farmaceutiche che raggiungono livelli record di sforzi di lobbying in America , sia finanziariamente che in termini di personale assunto.

In mezzo alla pesante censura di coloro che criticano gli effetti collaterali e reazioni avverse al vaccino COVID-19, The National Pulse ha anche rivelato i conflitti di interesse del gigante farmaceutico Pfizer Inc. con piattaforme di social media tra cui Facebook e media come Reuters

Il rapporto segue anche molte città, tra cui New York e Washington DC, che lanciano mandati sui vaccini per prevenire la diffusione della variante Omicron. La Casa Bianca di Biden ha anche perseguito un mandato di vaccino federale nonostante i tribunali abbiano bloccato la misura e ventilato la possibilità di richiedere il vaccino per tutti i viaggiatori nazionali sugli aerei.

Fonte:
https://thenationalpulse.com/2021/12/31/vaccinated-21-times-more-likely-to-get-omicron/