[Biohazard] 0.Introduzione

Autore: MOS Writing Group by Tiffany’s Breakfast
Traduttrice: Dandan
Revisore: Xiaobuding

“Bio-Chemical Crisis” è la seconda parte della “Tetralogia del movimento whistleblower”, dove discutiamo su storie che partono dall’influenza spagnola durante la Prima guerra mondiale, al Bio-Safety P3 Lab di Hong Kong controllato dai membri dell’Internazionale Comunista dello Sri Lanka, fino all’apertura da parte del PCC del vaso di Pandora, al 229 Divide e al progetto 13579 del PCC che ha sfidato tutta l’umanità. Durante la pandemia globale di coronavirus del 2020, l’infiltrazione e la manipolazione del PCC nel settore politico, dei media e accademico di tutto il mondo sono state ampiamente dimostrate a tutta l’umanità.

Il coronavirus è un virus a RNA a filamento singolo in grado di infettare mammiferi e uccelli che può anche causare infezioni respiratorie nell’uomo, innescando malattie gravi come il comune raffreddore, l’influenza, la sindrome respiratoria acuta grave (SARS) nel 2002, la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) nel 2012 e il virus CCP (COVID-19) nel 2019. I virus a RNA hanno una struttura relativamente semplice. Rispetto ai virus a DNA a doppia elica stabili, i virus a RNA hanno una maggiore mutabilità. Oltre alle suddette malattie, anche l’AIDS, la febbre emorragica da Ebola, l’epatite C, la febbre del Nilo occidentale, la poliomielite e il morbillo sono causati dai virus a RNA.

Il diagramma seguente fornisce il principio dell’invasione delle cellule umane da parte dei coronavirus e dei virus dell’influenza aviaria. La parte sporgente sulla superficie del virus è la proteina S, nota anche come proteina Spike. Può legarsi alle proteine corrispondenti sulle cellule umane. Nella pandemia globale del 2020, la proteina S di questo virus CCP si lega al recettore della proteina ACE2 (enzima di conversione dell’angiotensina 2) nelle cellule umane ed entra nella membrana cellulare per replicarsi all’interno della cellula.

Revisione comparativa delle malattie respiratorie causate da coronavirus e virus dell’influenza A durante la stagione epidemica (DOI: 10.1016 / j.micinf.2020.05.005)

La storia del coronavirus può risalire a circa 10.000 anni fa, mentre la storia dell’uomo che usa armi biologiche è presente da mille anni. Già nell’impero Yuan (PanGu Reunion 6: PanGu Plaza), i mongoli catapultavano cadaveri uccisi dalla peste nei castelli nemici durante l’invasione della penisola di Crimea sul Mar Nero. Coloro che furono contagiati dalla peste fuggirono in Europa, portando la pandemia della peste nera in Europa. Alla fine, 75 milioni di abitanti, quasi la metà dell’Europa medievale, furono spazzati via. Ciò ha cambiato profondamente il corso della storia europea.

Secondo la definizione della Convenzione sulle armi chimiche, in vigore dal 1997, un’arma biochimica è un prodotto tossico non vivente supportato da organismi viventi. È effettivamente una sorta di arma chimica. Un’arma biologica, d’altra parte, è composta principalmente da agenti di guerra viventi. A rigor di termini, le operazioni dell’Internazionale Comunista e del Partito Comunista Cinese a Hong Kong, così come la ricerca antiumana sul coronavirus a Wuhan, Pechino, Guangzhou, ecc., rientrano nel campo di applicazione delle armi biologiche.

Nel 1996, Capcom, una nota società di giochi giapponese, ha rilasciato un famoso videogioco “Resident Evil” che ha influenzato una generazione. L’orribile trama del gioco di una crisi biochimica in cui gli esseri umani infettati dal virus si sono trasformati in zombie è diventata un ritratto della pandemia di virus del PCC nel 2020. Inoltre, durante il movimento antiestradizione a Hong Kong, il signor Guo Wengui ha avvertito per la prima volta che il Partito Comunista Cinese era pronto a usare armi biochimiche contro Hong Kong. Il PCC ha utilizzato armi biologiche e chimiche, tra cui granate lacrimogene altamente tossiche contenenti cianuro, cannoni ad acqua che utilizzano coloranti blu e armi biologiche ospitate da organismi viventi. In questa serie continueremo a utilizzare il termine armi biochimiche, crisi biochimica, nel contesto della pandemia globale del coronavirus del PCC nel 2020.

La pandemia di coronavirus del 2020 ha colpito profondamente il mondo e ha innescato una serie di eventi sociali negli Stati Uniti e nelle società occidentali. La pandemia ha imperversato gli Stati Uniti per oltre sei mesi, ha generato conflitti e ha esposto questioni che alla fine si sono concentrate sulle elezioni del 2020 negli Stati Uniti e hanno infettato lo stesso presidente Trump. Il Movimento di Hong Kong, come raccontato in Hong Kong Storm, ha fornito alla società occidentale una comprensione della natura demoniaca del Partito Comunista, mentre lo scoppio della “Crisi biochimica” ha finalmente mostrato alla società occidentale che il mondo sarebbe morto se il Partito Comunista non fosse stato sterminato. Ieri Hong Kong, domani Stati Uniti.

La serie di “Crisi biochimica” è basata sugli informatori del signor Guo Wengui, sui programmi televisivi di Lude Media, sul contesto storico pertinente e sulla conoscenza delle scienze della vita. La serie si sforza di aiutare i lettori a comprendere il lontano contesto storico e le radici profonde della pandemia di coronavirus del 2020. Lo sfondo dei disastri causati dall’uomo consente ai lettori di comprendere chiaramente e profondamente la diabolicità del Partito Comunista Cinese.

(Continua…)

Fonte

Editore: Himalaya Italy Ana

+3
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Mar. 17