[Rischio biologico] 2. Influenza spagnola

Autore: Himalaya MOS Tiffany’s breakfast
Traduttrice: Himalaya Italy Yanhuo
Revisore: Ana

Sommario: 

Il Signore Miles Guo ( è il fondatore del movimento degli informatori “whistleblower in inglese”)  una volta ha parlato specialmente durante un live streaming sulla storia dei coronavirus che potrebbe essere fatta risalire alla pandemia di influenza spagnola del 1918 durante la prima guerra mondiale. L’indizio nascosto nella storia per la successiva ricerca sul coronavirus e la pandemia è lo sviluppo di armi biochimiche nei laboratori, culminata nella pandemia di virus del PCC nel 2020.

Il Signore Miles Guo ha parlato in modo molto dettagliato della storia delle epidemie di malattie infettive durante un live streaming su G-tv il 14 marzo 2020.

L’assassinio di Sarajevo nel 1914 ha innescato lo scoppio della prima guerra mondiale, una guerra inevitabile tra le forze politiche europee consolidate e quelli nuovi paesi. La conseguenza della prima guerra mondiale fu la devastazione dell’Europa e la tranquilla ascesa degli Stati Uniti attraverso l’oceano. Tuttavia, le contraddizioni irrisolte della prima guerra mondiale favorirono ulteriormente altre due grandi forze, i nazisti e l’Unione Sovietica, con conseguente inevitabile rimpasto nella seconda guerra mondiale. Ancora una volta, gli Stati Uniti sono diventati vincitori, interpretando il ruolo di salvatori dell’Europa del dopoguerra e dominando il panorama mondiale fino ad oggi.

Un soldato americano in un campo militare del Kansas contrasse un virus nell’agosto del 1918 e si diffuse nel campo, per poi estendersi in Europa. Il virus si è diffuso dalla Francia alla Spagna durante la prima guerra mondiale. I principali paesi coinvolti nella prima guerra mondiale hanno dovuto controllare rigorosamente la segnalazione della pandemia al fine di evitare l’impatto negativo sul morale dei soldati. A quel tempo il re di Spagna contrasse il virus e la notizia fu pubblicata pubblicamente a causa della neutralità della Spagna e della deregolamentazione dei media. Insieme al dominio mondiale della lingua spagnola in quel momento, il pubblico giudicò erroneamente la gravità della pandemia in particolare in Spagna, quindi la pandemia del 1918 è comunemente nota come “Influenza Spagnola”.

A quel tempo, 500 milioni di persone su 1,7 miliardi di popolazione mondiale erano state infettate e il bilancio delle vittime nei rapporti ufficiali era compreso tra 50 e 90 milioni. In effetti, il numero di morti ha superato i 100 milioni. L’influenza spagnola aveva profondamente alterato il corso della prima guerra mondiale e persino il progresso della storia umana.

Foto: SPL / Age Fotostock

Immagine: Pronto soccorso per curare i malati colpiti dalla pandemia del 1918 al campo di addestramento statunitense di Camp Funston, nel Kansas, dove si registrarono i primi casi ufficiali di Spagnola

L’influenza spagnola era il virus più tardi noto come virus dell’influenza A H1N1, il predecessore dei coronavirus odierni (Crisi biochimica 0: prologo). Quasi un secolo dopo, nel 2009, l’epidemia di H1N1 si è ripetuta. La nomenclatura di H1N1 si riferisce ai due antigeni di questa classe di virus: H1 indica l’emoagglutinina  di tipo 1 e N1 indica la neuraminidasi di tipo 1. L’influenza spagnola è un tipo di H1N1 che ha la capacità di trasmissione da uomo a uomo.

Foto: Mary Evans / Age Fotostock

Immagine: Un uomo e una donna, a Londra, indossano una mascherina che copre naso e bocca, disegnata per prevenire il contagio

Tutti i principali focolai di influenza nella storia umana sono stati causati dal virus dell’influenza A, compresa l’influenza spagnola nel 1918, l’influenza asiatica nel 1959, l’influenza di Hong Kong nel 1968, l’influenza russa nel 1977, l’influenza aviaria H5N1 nel 2003, l’influenza H1N1 nel 2009 e l’influenza H7N9 nel 2013, ecc.

L’Impero britannico, l’Impero francese e il Giappone furono i pionieri che iniziarono la ricerca sulle armi biochimiche nei laboratori. L’influenza spagnola scomparve misteriosamente durante il 1919 – 1920, poi la pandemia finì. Il primo focolaio di influenza spagnola è stato in agosto, e il secondo focolaio si è verificato di nuovo intorno a ottobre con un tasso di mortalità molto più alto di quello del primo. Fino ad oggi, nessuno ha spiegato chiaramente l’origine dell’influenza spagnola e la sua misteriosa scomparsa. Allo stesso modo si era conclusa anche l’epidemia di SARS del 2003. Qual è il mistero qui?

Il Signore Mile Guo ha rivelato che molti dei migliori epidemiologi del mondo, esperti di armi biochimiche e istituzioni di intelligence credono tutti che l’H1N1 fosse una produzione generata nei laboratori britannici dagli inglesi negli anni Quaranta e Cinquanta dopo la seconda guerra mondiale tramite la separazione dei virus e il completo ripristino. I virus sono comparsi più tardi, come H5N1 e altri tipi di influenza aviaria, MERS e altri coronavirus e l’AIDS appartengono tutti a un’unica grande famiglia. Quegli esperti di intelligence, esperti di armi biochimiche e tutto il personale correlato concordano sul fatto che questa influenza spagnola sia stata la prima guerra biochimica nella storia umana.

Sono stati alcuni gruppi di interesse politici, militari demoniaci e raramente conosciuti nel mondo, attraverso questi eventi creati dall’uomo uno dopo l’altro, che hanno combattuto per il controllo del mondo, la ricchezza mondiale, il discorso del potere, il dominio dell’umanità, l’attuazione del saccheggio e i governanti dell’umanità che stavano dietro la prima guerra mondiale, la seconda guerra mondiale, la grande depressione e l’influenza spagnola. Nessun politico e scienziato ha veramente creduto che l’influenza spagnola di H1N1, H5N1, SARS e HIV (cioè il virus dell’AIDS) fosse stata creata da Dio e potesse svanire misteriosamente. Non è possibile.

Una delle principali conseguenze dell’influenza spagnola durante la prima guerra mondiale è stato il grave danno ai giovani adulti, poiché ha prodotto una tempesta di citochine che potrebbe causare la reazione eccessiva del sistema autoimmune e portare a un tasso di mortalità estremamente elevato. Il dottore  Malik Peiris, che ha conseguito il dottorato di ricerca. laureato alla Sir William Dunn School of Pathology, Oxford University nel 1981, ha pubblicato i suoi principali risultati di ricerca durante i suoi studi di dottorato in un articolo su Nature.

Peiris JS, Porterfield JS (1979). “Miglioramento mediato da anticorpi della replicazione di Flavivirus in linee cellulari simili a macrofagi”. (Natura. 282 (5738): 509-11.) È pubblicato su Nature.

Nel suo articolo, ha proposto che gli anticorpi, prodotti dall’influenza aviaria e da altri virus simili come West Nile virus e la dengue, possano svolgere ruoli paradossali nel facilitare piuttosto che prevenire l’ingresso virale nei macrofagi. L’articolo del dottore Malik Peiris potrebbe essere descritto come una scoperta scientifica. Al contrario, una reazione eccessiva del sistema autoimmune è stata una delle cause più importanti di malattie gravi e morte che potrebbero essere dedotte dall’influenza spagnola di un secolo fa, a una serie di successive pandemie e fino alla pandemia di coronavirus nel 2020. Il Dott. Malik Peiris è stato impegnato in qualche ulteriore lavoro usando la sua scoperta?

(Continua…)

Fonte

Editore: Himalaya Italy Ana

+4
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Mar. 17