Australian Cyber Security Center ha intensificato gli avvisi di attacchi di hacking del PCC

Autore: Himalaya Australia Shirley
Traduttore: Himalaya Italy We Hao
Revisore: Ana

Un gruppo di hacker sostenuto dallo stato del Partito Comunista Cinese (PCC), chiamato HAFNIUM, ha sfruttato le vulnerabilità nel sistema Microsoft Exchange per infiltrarsi nel suo sistema di posta elettronica Outlook su larga scala. 7.000 server in Australia e più di 30.000 server negli Stati Uniti sono stati minacciati e centinaia di migliaia di server in tutto il mondo sono stati compromessi.

Fonte Immagine: Getty Images

Martedì Australian Cyber ​​Security Center (ACSC) ha intensificato il suo avviso, esortando il governo Morrison e gli stati a riparare con urgenza le loro reti di posta elettronica e proteggerle dalle azioni a livello nazionale che tentano di sfruttare le vulnerabilità di Microsoft.

È stato anche detto alle società commerciali australiane di proteggere con urgenza i loro sistemi di posta elettronica. “ACSC ha identificato un gran numero di organizzazioni australiane e non ha corretto la versione vulnerabile di Microsoft Exchange”, afferma un avviso di sicurezza sul sito web di ACSC.

Migliaia di aziende e organizzazioni, tra cui l’Australian Commonwealth Scientific and Industrial Research Center (CSIRO) e le amministrazioni statali, si affidano a Microsoft Outlook.

Aziende e organizzazioni in Australia e in tutto il mondo stanno correndo contro il tempo per fermare le minacce alla sicurezza informatica provenienti dal PCC.  Alcune delle oltre 7.000 organizzazioni, tra cui il governo federale australiano e CSIRO, hanno dichiarato di aver corretto le vulnerabilità entro 24 ore dal rilascio della correzione da parte di Microsoft la scorsa settimana.

HAFNIUM monitorato dal team di intelligence di Microsoft lo ha valutato come un’organizzazione di hacker “altamente qualificata e complessa” sostenuta dallo stato “attiva al di fuori della PCC”, ma che utilizza un server virtuale situato negli Stati Uniti.

Microsoft ha affermato che HAFNIUM ha preso di mira varie organizzazioni e spera di rubare informazioni. I settori industriali target includono “ricercatori in malattie infettive, studi legali, istituti di istruzione superiore, appaltatori della difesa, gruppi di esperti politici e organizzazioni non governative”.

Un portavoce del ministero degli Affari esteri del PCC ha negato che Pechino sia stata coinvolta nell’hacking della scorsa settimana.

La responsabilità per la sicurezza informatica australiana è condivisa dal ministro dell’Interno Peter Dutton e dal ministro della Difesa Linda Reynolds.  Il vice segretario alla Difesa Andrew Hastie assumerà le sue responsabilità informatiche durante il lungo congedo per malattia di Reynolds, ma il quotidiano australiano ha riferito che Hastie non ha ricevuto una lettera di nomina formale per il suo ruolo.

Un portavoce del ministero dell’Interno ha dichiarato martedì che l’Australian Cyber ​​Security Center sta continuando a indagare sull’hacking della posta elettronica Internet di Microsoft.

(Questo articolo rappresenta solo le opinioni personali.)

Editore: Himalaya Italy Ana

Fonte di notizia correlato 1

Fonte di notizia correlato 2

Fonte di notizia correlato 3

Fonte

+2
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Mar. 13