Pompeo: sconsiderati laboratori di virus cinesi minacciano il mondo

Fonte: The Washington Times
Autore Originale: Bill Gertz  
Ora Pubblicata: 23 febbraio 2021
Traduttrice: Dandan
Revisore : Ana

L’ex segretario di Stato americano Mike Pompeo ha affermato che i laboratori cinesi che conducono ricerche sui virus rappresentano una minaccia per il mondo e che il governo cinese dovrebbe essere ritenuto responsabile della pandemia globale di coronavirus.

“Le prove che il virus provenisse da Wuhan sono enormi, sebbene in gran parte circostanziali, e la maggior parte dei segni indica che l’Istituto di virologia di Wuhan, o IVW, è la fonte di COVID-19”, ha affermato Pompeo in un editoriale con Miles Yu, ex dirigente politico asiatico presso il Dipartimento di Stato americano che ha lavorato con lui.

Immagine Fonte: American Thought Leaders, Immagine: Miles Yu

“In America, la preoccupazione per il sito è ora ampia e bipartisan”, hanno detto i due ex funzionari. “L’amministrazione Biden ha dichiarato di nutrire ‘profonde preoccupazioni’ per l’indagine dell’Organizzazione mondiale della sanità sui primi giorni della pandemia, in particolare l’interferenza di Pechino (Partito comunista cinese) con il lavoro degli investigatori”.

La comunista Cina sembra “ossessionata” dai virus e si è impegnata in pericolosi esperimenti di manipolazione di laboratorio, avendo scoperto quasi 2.000 nuovi virus in oltre un decennio, hanno detto il signor Pompeo e il signor Yu in un articolo del Wall Street Journal, pari al numero di virus che sono stati scoperti dal resto del mondo negli ultimi 200 anni.

“Più preoccupante è la negligenza del partito comunista cinese sulla sicurezza biologica”, hanno scritto i due autori. “I costi e il rischio per la salute mondiale sono enormi, come dimostra un nuovo coronavirus sfuggito da Wuhan. Questa situazione non può continuare. Il mondo deve ritenere responsabile il Partito Comunista Cinese e punire Pechino se non riesce a sostenere gli standard globali della sicurezza biologica, inclusi i requisiti di trasparenza di base.”

Le prove che collegano il virus all’Istituto di virologia di Wuhan sono “enormi” anche se in gran parte circostanziali, i funzionari statunitensi hanno concluso in un sondaggio pubblicato poco prima che il signor Pompeo si dimettesse il mese scorso. Secondo il signor Pompeo e il signor Yu, i cablogrammi del Dipartimento di Stato americano del 2018 avvertivano che c’erano problemi della sicurezza biologica al’IVW.

I cavi prevedevano che il metodo di infezione per l’attuale SARS-CoV-2, il virus dietro la pandemia, avrebbe comportato la trasmissione da uomo a uomo. Un cavo ha notato che il direttore del laboratorio di alta sicurezza IVW ha avvertito che il laboratorio potrebbe portare benefici all’umanità ma anche “portare a un disastro”.

I critici affermano che i laboratori cinesi non hanno supporto tecnico per la sicurezza e standard per i requisiti di sicurezza, mentre si impegnano nella manipolazione non sicura di animali da laboratorio e attrezzature.

I blogger in Cina hanno riferito che gli animali portatori di virus al IVW erano venduti come animali domestici e potevano essere venduti ai mercati di animali selvatici. Si ritiene che il mercato del pesce del Huanan di Wuhan sia un’altra possibile fonte per lo scoppio della pandemia di coronavirus.

Inoltre, la virologa del’IVW Shi Zengli ha pubblicato un rapporto scientifico sui coronavirus dei pipistrelli, come il virus dietro il Covid, che ha coinvolto l’ingegneria di laboratorio dei virus dei pipistrelli. La dottoressa Shi ha anche avvertito nel 2019 che una futura epidemia di un virus simile alla SARS proveniente dai pipistrelli si sarebbe verificato in Cina.

Immagine: Shi Zhengli

“All’epoca, l’IVW ospitava decine di migliaia di campioni di virus dei pipistrelli e animali da esperimento”, hanno affermato Pompeo e Yu, sottolineando che il governo comunista cinese si è opposto al monitoraggio internazionale al’IVW.

“L’Esercito popolare di liberazione, o EPL, ha ammesso di sviluppare armi biologiche”, hanno detto. “Nel 2011 la comunista Cina ha informato la Conferenza internazionale di revisione della Convenzione sulle armi biologiche e tossine che i suoi esperti militari stavano lavorando alla ‘creazione di agenti patogeni artificiali’, ‘la genomica che pone le basi per la trasformazione dei patogeni’, ‘marcatori genetici specifici della popolazione’ e “una tecnologia mirata per la somministrazione di farmaci che semplifica la diffusione di agenti patogeni”.

Inoltre, uno studio condotto dai militari del partito comunista cinese nel 2015 ha trattato l’epidemia di coronavirus della SARS nel 2003 come “un’arma genetica contemporanea”.

“E nel gennaio 2021, il Dipartimento di Stato americano ha confermato che le persone si erano ammalate misteriosamente al’IVW nell’autunno del 2019 e che l’IVW conduce ricerche segrete sulle armi biologiche con il EPL”, hanno detto Pompeo e Yu. “L’incoscienza del Partito Comunista Cinese è già costata troppo al mondo e il suo offuscamento garantisce che questa non sarà l’ultima tragedia del genere”.

Fonte

+5
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Feb. 27