Il Vaticano ha firmato un accordo segreto con Pechino sulla nomina dei vescovi cinesi

Produzione video: Himalaya MOS
Traduttrice/ Creazione di sottotitoli: MingTianDeCaiHong
Revisore: Ana

Il 15 ottobre 2020, il Vaticano ha firmato un accordo segreto con Pechino sulla nomina dei vescovi cinesi. L’accordo originale è stato raggiunto nel 2018 e ha riconosciuto la legittimità dei vescovi che erano stati precedentemente nominati dal governo cinese.

È spaventoso che il Vaticano faccia un accordo con il Partito Comunista Cinese (PCC), la cui dottrina afferma che l’ateismo è una parte naturale e inseparabile del marxismo.

Sebbene la costituzione cinese affermi che “i cittadini della Repubblica popolare cinese hanno libertà di credo religioso”, il PCC (Partito Comunista Cinese) ha fatto il contrario. Il PCC reprime le pratiche religiose per due motivi:

(1) La religione è una competizione per il comunismo;

(2) I cittadini organizzati sono forti e rappresenteranno una minaccia per il regime del PCC.

La famigerata persecuzione religiosa è la campagna del segretario generale Jiang Zemin per sradicare il Falun Gong, che aveva 70 milioni di membri al suo apice. Il PCC ha sottoposto i seguaci del Falun Gong a tortura, incarcerazione, lavori forzati, prelievo di organi e misure psichiatriche abusive.

Il presidente Xi Jinping ha continuato a controllare rigorosamente la religione e ha affermato che la religione dovrebbe avere “caratteristiche cinesi”.  La sola provincia di Zhejiang ha demolito le croci di 1700 chiese tra il 2014 e il 2016.

L’interferenza del PCC nella religione non è solo limitata alla Cina e il suo accordo segreto con il Vaticano è solo la punta dell’iceberg.

Miles Guo, il fondatore del Movimento del Whistleblower, ha dichiarato il 3 ottobre 2020 che il PCC ha donato al Vaticano 2 miliardi di dollari all’anno e ha aiutato il Vaticano nel riciclaggio di denaro in cambio dell’accesso alla rete di intelligence del Vaticano.

Il Vaticano è vulnerabile al ricatto del PCC.

Per fortuna l’arcivescovo Carlo Maria Viganò si è reso conto della gravità del problema. Viganò ha dato il nome di “Chiesa profonda” all’oscura rete clericale che ha tradito Dio e ha fatto accordi con il PCC. Ha detto al signor Bannon il 1 ° gennaio 2021, che la natura della corruzione e del crimine doveva essere rivelata per porre fine alla Chiesa profonda.

Crediamo che il PCC sia la fonte del male.  Solo abbattendo il PCC, il popolo cinese e il mondo possono avere una vera libertà di religione.

Agiamo insieme per smascherare le bugie del PCC.

+2
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments