Muore di polmonite COVID-19 una volontaria della sperimentazione del vaccino cinese Sinopharm in Perù

Fonte: Reuters ; Autore dell’articolo originale: Marco Aquino
Articolo pubblicato ora: 26 gennaio 2021
Traduttrice: Ana 
Revisore/Immagine: Xiaobuding

Fonte Immagine: Reuters/Tingshu Wang

La traduzione dell’articolo di origine:

LIMA (Reuters) – Un volontario nella sperimentazione locale peruviana di un vaccino contro il coronavirus, prodotto dall’azienda cinese Sinopharm Group Co Ltd, è morto a causa di una polmonite correlata a COVID-19, ha riferito martedì l’università che ha condotto il processo.

La Cayetano Heredia University, che è coinvolta nello studio, ha dichiarato, su istruzioni del regolatore sanitario peruviano, di aver “scoperto” la partecipazione della volontaria nella sperimentazione e determinato che quest’ultima ha ricevuto il placebo anziché il vaccino.

“È importante stabilire che la morte della partecipante non è correlata al vaccino in quanto ha ricevuto il placebo, e quindi riferiremo agli organi competenti di regolamentazione ed etica e manterremo il corso di questo studio di fase tre”, ha dichiarato l’università.

German Malaga, capo ricercatore presso la Cayetano Heredia University, ha detto a Reuters per telefono che il volontario deceduto soffriva di diabete.

Malaga ha detto che gli investigatori dello studio avevano finora somministrato due dosi del vaccino o del placebo a 12.000 volontari e ora stavano seguendo i risultati.

“Si sta sviluppando senza battute d’arresto. Queste cose possono accadere, COVID è una malattia che causa la morte”, ha detto.

“Il nostro messaggio ai volontari è di prendersi cura di sé stessi perché non sappiamo se hanno il vaccino o il placebo”, ha aggiunto.

L’università ha dichiarato nella sua dichiarazione che la volontaria aveva ricevuto “tutte le cure necessarie per curare questa malattia e le sue complicazioni” e stava “lottando per la sua vita” per più di una settimana.

“È una perdita dolorosa per la quale estendiamo le nostre condoglianze alla sua famiglia”, ha aggiunto alla dichiarazione.

A dicembre, il Perù ha sospeso temporaneamente le sperimentazioni del vaccino Sinopharm COVID-19 a causa di un “grave evento avverso” che si è verificato con un volontario nello studio.

In Brasile, gli studi clinici del vaccino cinese Sinopharm COVID-19 sono stati sospesi prima di poter riprendere alla fine dello scorso anno a causa della morte di un soggetto dello studio, che è stata registrata a San Paolo come suicidio.

Fonte Immagine: Himalaya Italy Farm / Xiaobuding

Commento della traduttrice:

La sicurezza umana e l’avidità stanno affrontando di nuovo severi test in questa nuova pandemia di coronavirus inarrestabile!

Già nel 2020, la dottoressa Yan Li-Meng ha utilizzato un rapporto medico potente e inconfutabile per dimostrare la fonte del nuovo coronavirus e ha rivelato la verità sul fatto che provenisse dal Laboratorio Virus del Partito Comunista di Wuhan. Inoltre, ha anche sottolineato che questa è un’arma biologica e chimica per una guerra senza restrizioni. Non resta molto tempo per l’umanità. Con il passare del tempo, il virus si è intensificato e mutato ripetutamente, e tutto ciò è stato confermato dalla tesi della dottoressa Yan, una scienziata scappata da Hong Kong, mettendo a rischio la propria vita. Al momento, il PCC (Partito Comunista Cinese) sta cercando di confondere l’opinione pubblica per il timore di essere ritenuto responsabile per il rilascio del nuovo virus.

Stare dalla parte del popolo o competere per l’apice degli interessi? Stare dalla parte della luce o entrare nelle transazioni oscure? Questi sono gli argomenti che i governi e i politici stanno affrontando.

[L’articolo rappresenta solo l’opinione personale della traduttrice.]

Il link della Fonte:https://mobile.reuters.com/article/amp/idUSKBN29V2FD

+3
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments