Twitter blocca temporaneamente l’account dell’ambasciata cinese negli Stati Uniti

Autore: Sezione economica e finanziaria dell’Ambasciata dell’Himalaya Wenjin

Traduttrice:Yanhuo ; Revisore / Immagine: Ana

Twitter ha annunciato il 21 gennaio di aver deciso di bloccare l’account Twitter dell’ambasciata cinese negli Stati Uniti. Il motivo è che l’account ha pubblicato un tweet in difesa della politica cinese dello Xinjiang che violava le linee guida della piattaforma. Twitter ha stabilito che questo tweet dell’ambasciata cinese negli Stati Uniti violava il criterio “anti-disumanizzazione”.

L’ambasciata cinese negli Stati Uniti ha citato un rapporto del media ufficiale del Partito comunista cinese “China Daily” del 7 gennaio e ha scritto in un tweet che le donne uiguri non sono più “macchine per la nascita”. Twitter ha rimosso il tweet dopo 24 ore e questo tweet ha dimostrato di non esistere.

In generale, sebbene i tweet che violano le linee guida della piattaforma vengano bloccati, se vogliono eliminarli, di solito il proprietario dell’account deve farlo da solo. L’ambasciata cinese negli Stati Uniti non ha inviato nuovi tweet dal 9 gennaio.

Un portavoce di Twitter ha detto a Reuters: “Riteniamo che questo tweet violi le linee guida anti-disumanizzazione di Twitter. Le linee guida sottolineano che vietiamo qualsiasi tweet a causa di credenze religiose, classe, età, disabilità o disabilità di un gruppo di persone Malattia, nazionalità, razza o etnia e trattali in modo disumanizzato “.

L’ambasciata cinese negli Stati Uniti non ha risposto alle relative domande di Reuters. In precedenza, Twitter ha anche utilizzato lo stesso metodo per bloccare l’account dell’ex presidente degli Stati Uniti Trump con l’accusa di incitare i sostenitori a causare violenza e alla fine ha rimosso il suo account direttamente in violazione delle linee guida di Twitter.

Opinione dell’editore:

Non dimentichiamo il promemoria dell’arcivescovo Vigano del Vaticano che la dittatura del PCC (Partito Comunista Cinese) ha formato un’alleanza con i sostenitori del nuovo ordine mondiale e della “Risistemazione Completa (Great Reset in inglese)” e prevede di utilizzare le pandemie, il cambiamento climatico e il progresso tecnologico per ottenere la schiavitù di tutta l’umanità.

L’editore ritiene che il congelamento temporaneo di Twitter dell’account dell’Ambasciata cinese negli Stati Uniti sia solo per utilizzare la determinazione del Consiglio di Stato il 19 che il PCC ha commesso crimini contro l’umanità e genocidio sulla questione dello Xinjiang per dichiarare ancora una volta agli utenti la sua assoluta autorità sui social media e Il cosiddetto altruismo. La mossa di Twitter non ha cambiato i suoi attributi come sostenitore del nuovo ordine mondiale e della “Risistemazione Completa “.

Gli Stati Uniti non hanno mai cessato la loro condanna verbale del trattamento crudele del PCC nei confronti delle minoranze musulmane nello Xinjiang. Tuttavia, alla vigilia della partenza dell’amministrazione Trump, l’amministrazione Trump ha cambiato completamente la condanna della questione dello Xinjiang degli Stati Uniti dalla condanna cartacea al fatto che il PCC ha violato le leggi internazionali e ha violato l’anti-umanità e la razza. Il crimine di sterminio ha anche sottolineato chiaramente che l’istituto di virologia di Wuhan era il luogo in cui il PCC nascondeva la fonte del virus e ha firmato una serie di ordini amministrativi che sanzionavano le imprese militari del PCC. Queste potenti azioni contro il PCC rappresentano che lo stato segreto degli Stati Uniti hanno lanciato un’offensiva ostile contro il PCC. La direzione generale dell’abbattimento del PCC non sarà invertita dall’amministrazione Biden.

Fonte:https://gnews.org/zh-hant/786798/

+2
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments