YouTube blocca il canale di Trump

Autore: Katyusha FarmLovesky ССР

Traduttrice:Yanhuo / Revisore: Ana

Fonte Immagine: YouTubesensorship.com

Secondo un rapporto della CNN del 13 gennaio, il servizio di video di YouTube ha sospeso il canale dell’attuale presidente degli Stati Uniti Trump per almeno una settimana.

Un portavoce di YouTube ha detto che il video recentemente pubblicato sul canale del presidente “ha provocato la violenza” ed è stato rimosso. YouTube non ha specificato quale video ha causato il blocco del canale, ma ha notato che dopo una settimana di blocco, avrebbero riconsiderato la loro decisione.

YouTube è rimasta l’unica piattaforma importante che non ha bloccato l’account di Trump. Gli account del presidente hanno già congelato Facebook e Instagram e Twitter ha bloccato definitivamente la pagina di Trump a causa del rischio di “incitamento alla violenza”.

Il canale YouTube di Trump non sarà più in grado di caricare nuovi video o trasmettere in diretta per una settimana. Inoltre, i commenti verranno disabilitati sotto i video rimanenti.

Oltre agli account dello stesso Trump, gli account dei suoi sostenitori sono caduti sotto l’ondata di blocchi su una serie di piattaforme . Su Twitter è stato bloccato il quartier generale di Trump, che, dopo aver bloccato la pagina del presidente, ha pubblicato un’immagine modificata del logo del social network – un uccellino rosso con falce e martello, e nel messaggero di Discord hanno bandito il server di The Donald, su cui hanno comunicato i sostenitori del capo dello stato.

La piattaforma Parler è stato quasi completamente bloccato. A causa della mancanza di moderazione, Apple e Google lo hanno rimosso dai loro app store e Amazon lo hanno disconnesso dal loro server cloud. Google ha detto di aver trovato circa 100 esempi di post sul social network che “incoraggiano e incitano alla violenza”. Il CEO di Parler ha accusato Amazon di restrizione illegale della concorrenza e ha citato in giudizio l’azienda.

Dopo le rivolte a Washington, i social media hanno iniziato a bloccare gli account di Trump. Twitter ritiene che i post del presidente che “rifiutano di ammettere la sconfitta e affermano ripetutamente che le elezioni sono illegali” possano provocare violenza, anche il giorno dell’inaugurazione di Biden, il 20 gennaio.

Commento: diverse importanti piattaforme di media hanno “armonizzato” l’account del presidente Trump. I principali media hanno sostenuto la frode elettorale di Joe Biden. Le principali piattaforme di social media hanno apertamente cancellato l’account e soppresso la voce del presidente Trump e dei suoi sostenitori. Il firewall Internet del Partito Comunista Cinese costruito per i cinese ora si è trasferito in America, è così terribile. Il presidente Trump e i suoi 80 milioni di sostenitori possono consentire a queste grandi aziende tecnologiche di violare palesemente il Primo Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti? Credo che gli americani che sono sempre più risvegliati si solleveranno per resistere.

Fonte:https://gnews.org/zh-hans/748144/

+2
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments