Le donazioni del PCC minacciano la libertà dell’università

Fonte di notizie: The Christian Post | Autore: Jackson Elliott

Traduttrice: Yanhuo

Corretto: Shiyuedehupo

Breve commento:

Negli ultimi anni, il PCC ha speso molti soldi per espandere la sua influenza nel campo ideologico. Il “sangue” che il PCC attinge alle persone non viene utilizzato solo per fare il lavaggio del cervello alle persone innocenti all’interno delle mura cinesi, ma anche per “avvelenare” gli studenti innocenti all’estero, facendo pressione sulle università e istituzioni accademiche estere, influenzando la loro libertà accademica e radicando il “cancro” del socialismo e del comunismo. Il suolo degli Stati Uniti e del mondo libero in Occidente è estremamente malvagio. Ma dall’altra parte, le masse americane stanno sempre più deviando dalla traiettoria della vera fede, mentre la fede del capitalismo e nel valore monetario si sta spostando dai media alle scuole. Se la popolazione statunitense non si sveglia e si adopera per difendere i valori in cui ha creduto per secoli e i diritti conferiti dalla costituzione, allora il Partito Comunista malvagio come Satana distruggerà tutte le future generazioni delle nazioni libere!

Traduzione originale

Un leader cristiano ha affermato che le donazioni del Partito comunista cinese, il quale viola i diritti umani, minacciano la libertà universitaria

Il 16 novembre 2012, a Cambridge, Massachusetts, uno studente si trova all’ingresso dell’edificio dell’Università di Harvard.

Un difensore dei diritti umani ha affermato che quando le università ricevono donazioni dalla Cina, il peggior violatore dei diritti umani al mondo, rischiano di essere spinte a nascondere e coprire crimini contro l’umanità.

Una serie di indagini condotte dal Dipartimento dell’Istruzione degli Stati Uniti mostra che molte delle migliori università degli Stati Uniti ricevono fondi dalla Cina autoritaria monopartitica che perseguita i cristiani.

Secondo il rapporto della National Review, il Partito Comunista Cinese, la Russia, l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti e il Qatar hanno fornito finanziamenti e risorse per 6,5 miliardi di dollari alle università americane, tra cui l’Università di Harvard, l’Università di Yale, la North Western University, Cornell University, Massachusetts Institute of Technology, ecc. Queste donazioni probabilmente rappresentano solamente una parte dei fondi totali ricevuti dal regime autoritario.

Quasi un terzo dei doni dichiarati ricevuti da nazioni straniere alle scuole americane proviene da regimi autoritari. Molte scuole non hanno ancora dichiarato doni da regimi oppressivi.

Gina Goh, responsabile regionale di International Christian Concern per il sud-est asiatico, ha dichiarato al Christian Post che per i cristiani perseguitati, l’attenzione dei media e delle università occidentali può essere un’arma a doppio taglio, ma i cristiani la vogliono comunque. Sebbene l’attenzione dei media e dell’università spesso peggiori i singoli casi per le persone in regimi dittatoriali, la situazione generale raramente migliora senza di essa. La protesta pubblica per i crimini contro l’umanità può persuadere i regimi a cambiare le loro politiche. Ma quando le scuole accettano donazioni da dittatori, potrebbero non prestare particolare attenzione a questi crimini.

Gina Gao ha detto: “Questa non è solo persecuzione. Questa è una questione globale di diritti umani. Quando si ricevono grandi donazioni, la libertà accademica è a rischio. Professori e studenti vengono minacciati dal PCC”.

Gina ha detto che per molto tempo i professori che studiano argomenti che non piacciono al PCC sono stati minacciati da esso. Secondo il rapporto britannico “The Guardian”, la professoressa neozelandese Anne-Marie Brady ha scritto una volta un saggio sulla manipolazione della politica neozelandese da parte del PCC e il PCC l’ha molestata. Secondo un rapporto di VOA News, gli hacker del Partito comunista cinese hanno fatto irruzione nel discorso di Rayhan Asat, un attivista per i diritti uiguri alla Brandeis University. Secondo Fox News, un’indagine del Senato e del governo federale sugli Istituti Confucio del PCC nei campus americani ha scoperto che il regime assume direttamente insegnanti e vieta loro di criticare il PCC nell’insegnamento.

Queste minacce e donazioni sono dedicate a formare una visione favorevole del Partito Comunista Cinese nelle menti degli studenti americani.

Gina ha detto: “Il PCC sta cercando di introdurre la propria narrativa nel mondo occidentale. Quale modo migliore per realizzare ciò se non iniziare dalla scuola? Gli studenti sono come carta bianca. Cosa c’è di meglio di questo?”

Gina ha continuato dicendo che il vero pericolo di influenza intellettuale nel mondo accademico non sono le donazioni dittatoriali alle grandi scuole prestigiose, ma le donazioni alle scuole più piccole. Le scuole famose di solito hanno abbastanza soldi per mantenere l’indipendenza accademica, ma le scuole più piccole possono avere maggiori vincoli finanziari per impedire ai professori di studiare il comportamento malvagio dei tiranni.

Gina ha aggiunto che non riesce ad usare dati statistici per mostrare l’impatto delle donazioni del Partito Comunista Cinese sulla scuola, ma sa per esperienza personale che il comportamento dei istituto di Washington DC che ricevono donazioni dal Partito Comunista Cinese comincia ad essere diverso. Ha detto che hanno minimizzato i crimini del PCC, assunto oratori che difendono il regime e sostituito in modo sottile gli argomenti di ricerca. Ha detto che il PCC ha anche donato denaro a molti giornali.

“Non c’è dubbio che il motivo della donazione (del governo cinese) sia quello di influenzare il discorso della scuola e aumentare la possibilità che le attività dei gruppi studenteschi contrari al governo cinese vengano annullate. Dai giornalisti ai ricercatori agli studenti, il PCC sta lavorando duramente per espandere la propria influenza.”

Sebbene le donazioni dagli stati che tormentano la propria gente spesso abbiano delle condizioni allegate, Gina ha detto che le università con considerazioni finanziarie possono ancora accettare i soldi. Tuttavia, nel farlo, devono chiarire che non accetteranno limitazioni nella libertà accademica.

“Le istituzioni americane dovrebbero restare fedeli alle loro posizioni” ha detto infine Gina. “Dobbiamo difendere i valori ei diritti in cui crediamo, altrimenti verranno gradualmente erosi da queste donazioni apparentemente ben intenzionate”.

Fonte: https://www.christianpost.com/news/chinese-gifts-to-colleges-threaten-freedom-christian-leader-says.html

https://gnews.org/zh-hans/629584/

+1
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Dec. 16