22/01/2022 Approfondimento sull’Italia

By Himalaya Italy Ana

I. ‘Possible shock in the global supply chain’

Anche a rischio di passare per profeti di sventura, gli economisti di Hsbc mettono tutti sull’avviso: l’economia mondiale rischia la madre di tutti gli choc nella catena di approvvigionamenti.

Nelle aree portuali, la rampa di lancio da cui il Dragone guidato da Xi Jinping esporta ovunque il made in China, il barometro già segna burrasca. A Ningbo, uno dei maggiori hub marittimi, si sono già verificate chiusure di fabbriche e blocchi nelle forniture di gas. A causa del movimento a tartaruga delle merci nei porti più trafficati, come quello di Tianjin (è la città in cui è stato riscontrato il primo focolaio dell’ultima variante), gli spedizionieri cercano sbocchi altrove, dirottando le forniture su Shangai. Ed è proprio lì che si stanno creando nuovi colli di bottiglia dopo quelli – spaventosi – della scorsa estate che avevano provocato un intasamento senza precedenti di navi portacontainer davanti alle coste californiane. Già ora, i ritardi nelle consegne verso l’Europa.

II. Una crisi “catastrofica” del trasporto aereo con migliaia di mezzi, e quindi passeggeri, costretti a rimanere a terra. È lo scenario ipotizzato dalle maggiorni compagnie aeree americane, che si schierano contro l’offerta del servizio internet 5G da parte delle società di comunicazioni AT&T e Verizon. Il servizio sarà realtà da domani. Secondo le compagnie aeree (parliamo di colossi come American Airlines, Delta Air Lines, United Airlines, Southwest Airlines) il 5G potrebbe interferire le apparecchiature di bordo innescando un effetto domino con l’impossibilità di volare per i mezzi e la paralisi del settore. La richiesta è quella di posticipare ancora il servizio.

Cresce la pressione sull’Ue e il Regno Unito, contrari allo stop ai diritti di proprietà intellettuale sui farmaci anti-Covid. Richiesti invece da Sudafrica e India.

III. Il caso del Sudafrica sarebbe in tal senso emblematico: qui, meno del 25% della popolazione ha completato la vaccinazione. E parliamo di un Paese a medio reddito. Sarebbe stata proprio la bassa copertura vaccinale uno dei fattori chiave dello sviluppo e della rapida diffusione della variante Omicron. Che ormai è sbarcata nei Paesi più ricchi, compresi quelli Ue e il Regno Unito.


更多资讯,请关注:
意大利罗马达芬奇农场Gettr: @ HimalayaItay
意大利罗马达芬奇农场discord
意大利罗马达芬奇农场中文台
意大利罗马达芬奇农场国际台

Disclaimer: This article only represents the author’s view. Gnews is not responsible for any legal risks.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments