I manifestanti si sono recati sulle strade francesi per combattere il nuovo pass per il vaccino

Traduttore: Xiaobuding
Revisore: Shiyuedehupo

Migliaia di persone hanno manifestato sabato nelle città di tutta la Francia contro restrizioni più severe per le persone non vaccinate contro il Covid-19, mentre le dispute parlamentari continuavano sul disegno di legge.

Nella capitale Parigi, il più grande raduno unico partito vicino alla Torre Eiffel, convocato dal candidato presidenziale marginale anti-Ue Florian Philippot.

Altre manifestazioni hanno richiamato le proteste delle “giacche gialle” del 2018-19 contro il presunto favore del presidente Emmanuel Macron nei confronti dei ricchi, mentre ci sono stati ulteriori raduni nelle principali città come Bordeaux, Tolosa e Lille.

La gente tra la folla ha gridato “no al vaccino” o “libertà per Djokovic”, cogliendo il caso del numero uno del tennis mondiale Novak Djokovic, che sta combattendo contro il governo australiano per competere non vaccinato nel Grand Slam Australian Open della prossima settimana.

“Novak è una specie di nostro portabandiera in questo momento”, ha detto il manifestante Pascal all’AFP a Bordeaux.

Stava marciando insieme a genitori con bambini in un club di tennis nella città occidentale, dove ha detto che l’allenatore rischia di perdere il lavoro per aver rifiutato la vaccinazione.

A Parigi, i manifestanti portavano bandiere francesi e regionali, con striscioni con messaggi del tipo “non è il virus che vogliono controllare, sei tu”.

“È il nazismo, è l’apartheid, non sono stata colpita e sono contraria ai vaccini in generale”, ha detto la manifestante sessantenne Claire.

Altri due, Laurence e Claire, hanno detto all’AFP di essere stati vaccinati “ma siamo contrari al pass per gli adolescenti, non vediamo perché vengono vaccinati se non sono in pericolo”.

Sebbene i funzionari non avessero pubblicato una stima dell’affluenza alle urne a livello nazionale nel tardo pomeriggio, la polizia o le autorità locali ne contavano circa 1.000 ciascuna a Lione, Nantes, Bordeaux e Marsiglia.

I manifestanti speravano di superare i 105.000 che hanno colpito le strade lo scorso fine settimana, alcuni forse mobilitati dalla dichiarazione di Macron in un’intervista a un giornale che voleva “far arrabbiare” i non vaccinati con nuove restrizioni fino a quando non avessero accettato un vaccino contro il coronavirus.

Fonte: https://www.france24.com/en/live-news/20220115-protesters-hit-french-streets-to-fight-new-vaccine-pass

Disclaimer: This article only represents the author’s view. Gnews is not responsible for any legal risks.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments