Il giudice nega la richiesta di Facebook di respingere la causa antitrust della FTC

Autore:Brad Dress
Traduttore: Xiaobuding
Revisore: Shiyuedehupo

Martedì un giudice statunitense ha negato la richiesta di Facebook di respingere una causa legale sulla Federal Trade Communication (FTC) che accusa la società tecnologica di aver violato le leggi antitrust e di mantenere il monopolio nel mercato dei social media.

Facebook, ora parte della società madre Meta, aveva chiesto al tribunale federale di Washington, DC, di respingere la causa, sostenendo che la FTC non ha basi fattuali per dire che la società detenga il monopolio.

Ma il giudice James Boasberg ha detto che il caso dovrebbe essere processato perché “l’agenzia ha dichiarato una richiesta plausibile di sollievo”, ha riferito Reuters.

“In definitiva, se la FTC sarà in grado di dimostrare la sua tesi e prevalere su un giudizio sommario e un processo è un’ipotesi di chiunque”, ha scritto nella sua decisione.

Il caso arriva quando l’amministrazione Biden e i legislatori al Congresso prendono una posizione più dura nei confronti della Big Tech. Il Dipartimento di Giustizia ha anche una causa antitrust in corso contro Google, così come diversi procuratori generali dello stato.

La causa della FTC contro Facebook accusa il gigante dei social media di aver rilevato i concorrenti o di averli schiacciati attraverso pratiche sleali.

Molte delle accuse sono incentrate sull’acquisizione di WhatsApp da parte della società di social media nel 2014 e Instagram nel 2012, che ha permesso a Facebook di dominare il panorama dei social media, afferma la FTC.

La causa della FTC è stata originariamente intentata nel dicembre 2020. Un giudice ha respinto tale richiesta a giugno, ma ha concesso all’agenzia il tempo di presentare una denuncia modificata, cosa che ha fatto ad agosto.

Secondo la FTC, l’agenzia sta cercando un’ingiunzione permanente che potrebbe costringere Facebook a cedere risorse tra cui WhatsApp o Instagram.

“Il social networking personale è fondamentale per la vita di milioni di americani”, ha affermato Ian Conner, direttore del Bureau of Competition dell’agenzia, in una dichiarazione di dicembre.

“Le azioni di Facebook per consolidare e mantenere il suo monopolio negano ai consumatori i vantaggi della concorrenza. Il nostro obiettivo è annullare la condotta anticoncorrenziale di Facebook e ripristinare la concorrenza in modo che l’innovazione e la libera concorrenza possano prosperare”, ha aggiunto.

The Hill ha contattato Facebook per un commento.

In precedenti dichiarazioni, Facebook ha negato di detenere il monopolio e ha affermato che “le affermazioni della FTC sono uno sforzo per riscrivere le leggi antitrust”.

“Combattiamo per conquistare il tempo e l’attenzione delle persone ogni giorno e continueremo a difendere vigorosamente la nostra azienda”, ha affermato un portavoce di Facebook in una dichiarazione a The Hill ad agosto.

Fonte: https://thehill.com/policy/technology/589290-judge-denies-facebooks-request-to-throw-out-ftc-antitrust-lawsuit?rl=1

Disclaimer: This article only represents the author’s view. Gnews is not responsible for any legal risks.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments