Merkel: “Giornata triste” la Germania registra 100.000 morti per COVID

Autore: Frank Jordans 
Traduttore: Wenhao 
Revisore: Xiaodbuing 

BERLINO (AP) – Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha definito giovedì “un giorno molto triste” e ha sostenuto le richieste di ulteriori restrizioni, poiché il suo paese è diventato l’ultimo a superare i 100.000 decessi per COVID-19 dall’inizio della pandemia. 

L’agenzia nazionale per il controllo delle malattie ha dichiarato di aver registrato 351 decessi in relazione al coronavirus nelle ultime 24 ore, portando il bilancio totale a 100.119. In Europa, la Germania è il quinto paese a superare quel traguardo, dopo Russia, Regno Unito, Italia e Francia. 

“Ovviamente è un giorno molto triste dover piangere 100.000 vittime del coronavirus”, ha detto la Merkel in una conferenza stampa a Berlino. “E sfortunatamente, al momento, a ciò si aggiungono ogni giorno più di 300 morti. ” 

Il leader tedesco di lunga data, che è attualmente in carica come custode fino al giuramento del suo successore, ha avvertito che si profilavano già altre centinaia di morti. 

“(I decessi) sono correlati molto chiaramente con il numero di infezioni che si stanno verificando”, ha detto. “Sappiamo quante persone in media non sopravvivono a questa malattia”. 

Il Robert Koch Institute, un’agenzia federale che raccoglie dati da circa 400 uffici sanitari regionali, ha affermato che la Germania ha stabilito un record di casi confermati giornalieri – 75.961 – nelle ultime 24 ore. Dall’inizio dell’epidemia, la Germania ha avuto più di 5,57 milioni di casi confermati di COVID-19. 

“La situazione è così grave perché siamo ancora in una crescita esponenziale e perché i casi che vediamo ammalarsi oggi sono fondamentalmente i pazienti che saranno in terapia intensiva tra 10 o 14 giorni”, ha detto Merkel. 

Mercoledì ha accolto con favore l’annuncio del governo tedesco in attesa che creerà un nuovo gruppo di esperti permanente per consigliare i funzionari su come affrontare la pandemia. 

Sebbene il numero di infezioni giornaliere sia superiore a quello registrato durante l’ultima ondata invernale, attualmente ci sono meno decessi giornalieri per casi confermati. Gli esperti sostengono che ciò è dovuto alle vaccinazioni, che riducono la probabilità di malattie gravi. 

Tuttavia, gli ospedali hanno avvertito che i posti letto per la terapia intensiva si stanno esaurendo, con quasi 4.000 già occupati da pazienti COVID-19. Alcuni ospedali nel sud e nell’est del paese hanno iniziato a trasferire i pazienti in altre regioni. 

L’aeronautica tedesca ha messo in stand-by due aerei medevac specializzati per trasportare i pazienti in terapia intensiva nelle regioni con letti gratuiti. 

Il direttore generale dell’associazione degli ospedali bavaresi, Roland Engehausen, ha affermato che il numero di nuovi casi deve diminuire drasticamente. 

“Altrimenti avremo una situazione drammatica tra Natale e Capodanno che non abbiamo ancora visto”, ha detto all’agenzia di stampa tedesca dpa. 

La Sassonia, a nord-est, è diventata il primo stato tedesco a registrare giovedì un numero settimanale di casi confermati superiore a 1.000 ogni 100.000 abitanti, registrando il tasso di vaccinazione più basso, con il 57,9%, tra i 16 stati tedeschi. 

Il governo ha esortato le persone che sono state vaccinate più di sei mesi fa a ricevere dei richiami, e quelle che non sono state vaccinate affatto per ottenere il loro primo colpo.I funzionari affermano che il 68,1% degli 83 milioni di abitanti della Germania è completamente vaccinato, molto al di sotto del minimo livello del 75% a cui il governo ha mirato. 

Il leader di centrosinistra Olaf Scholz, che è pronto a succedere alla Merkel come cancelliere il mese prossimo, ha chiesto mercoledì le vaccinazioni obbligatorie nelle case di cura che si prendono cura di persone particolarmente vulnerabili e ha lasciato aperta la possibilità di estendere la misura ad altri. 

“Le vaccinazioni sono la via d’uscita da questa pandemia”, ha detto Scholz. 

L’esperto di salute del suo Partito socialdemocratico Karl Lauterbach, un esperto epidemiologo, ha citato il caso della star del calcio del Bayern Monaco Joshua Kimmich come un ammonimento per coloro che credono di poter evitare sia il virus che il vaccino. , è risultato positivo questa settimana. Il Bayern ha detto mercoledì che Kimmich “stava bene”. 

“Il caso mostra quanto sia difficile per le persone non vaccinate evitare il COVID in questi giorni”, ha detto Lauterbach su Twitter. 

La Merkel non ha affrontato la questione delle vaccinazioni obbligatorie per tutti, proposta da alcuni alti funzionari tedeschi e dall’associazione dei medici di terapia intensiva del paese, ma ha affermato che dovrebbero esserci “più restrizioni sui contatti”. 

Fonte: https://apnews.com/article/coronavirus-pandemic-health-europe-germany-54b1aecc3cd04973bdb99e92cd36214f 

Disclaimer: This article only represents the author’s view. Gnews is not responsible for any legal risks.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments