Sei grandi ragioni per cui Biden dovrebbe boicottare le Olimpiadi di Pechino

Autore: Post Editorial Board
Traduttrice: Yanhuo
Revisore: Xiaobuding

Il presidente Biden dice che sta “considerando” un boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali del prossimo anno a Pechino. In effetti, questo è il minimo richiesto.

Il Partito Comunista Cinese mira a rendere i Giochi un trionfo propagandistico per far vergognare l'”Olympia” di Leni Riefenstahl. In realtà, merita il disprezzo del mondo, ben oltre il semplice non inviare una delegazione ufficiale del governo degli Stati Uniti.

  • Uno: il PCC ha violato ogni disposizione della Convenzione sul genocidio delle Nazioni Unite nel suo orribile abuso degli uiguri nella regione dell’estremo ovest dello Xinjiang. Detiene circa 2 milioni di uiguri, kazaki e altre minoranze musulmane in circa 260 campi di concentramento di massima sicurezza e altri centri di detenzione costruiti segretamente. I pochi che sono usciti dicono di essere stati sottoposti a indottrinamento, abusi sessuali e persino sterilizzazione forzata.
  • Due: Pechino si rifiuta completamente di collaborare a qualsiasi vera indagine sulle origini della pandemia che ha causato più di 5 milioni di vittime. In effetti, come ha osservato David Asher , “le prove scientifiche e circostanziali che la pandemia di COVID-19 è il risultato di un incidente di laboratorio presso l’Istituto di virologia di Wuhan sono vicine al dispositivo”. Il PCC ha fatto tutto ciò che era in suo potere per confondere le acque fin dai primi giorni della pandemia. Dall’eliminazione del nome dell’informatore Dr. Li Wenliang da Internet all’accusa agli Stati Uniti di averlo portato sulle coste della Cina tramite imballaggi per alimenti congelati, fino a convincere l’Organizzazione Mondiale della Sanità a sostenere le sue bugie.
  • Tre: la Cina preleva gli organi dei prigionieri in coscienza, una pratica lunga quasi due decenni, principalmente da praticanti del Falun Gong e musulmani uiguri. Pechino insiste che tutti gli organi provengono da donatori “volontari” dopo la morte, ma i numeri grezzi lo rendono impossibile.
  • Quattro: la repressione della libertà a Hong Kong, contraria alle promesse di Pechino nell’accordo di consegna della città insulare. Non solo il PCC ha schiacciato ogni parvenza di democrazia, ma ora sta arrestando chiunque e qualunque cosa si frapponga sul suo cammino.
  • Cinque: la guerra di Pechino alle chiese. Il presidente Xi Jinping non vuole altri dei davanti a sé : da anni reprime i cristiani cinesi, rifiutando ai bambini di frequentare il culto, abbattendo chiese, sostituendo le immagini di Gesù con il suo boccale, imprigionando pastori e modificando la Bibbia in modo che aderisce alla linea del PCC.
  • Sei: Nel suo ultimo periodo di tirannia di rango, il regime ha “fatto sparire” una tre volte olimpionica, la stella del tennis Peng Shuai, dopo aver accusato Zhang Gaoli, ex vice premier, di violenza sessuale. È così che funziona il PCC, ma è una ragione sufficiente per un boicottaggio da parte degli atleti stessi se i governi mondiali e il Comitato Olimpico Internazionale chiudono un occhio.

Fonte:https://nypost.com/2021/11/20/six-massive-reasons-why-biden-should-boycott-beijing-olympics/

Disclaimer: This article only represents the author’s view. Gnews is not responsible for any legal risks.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments