Nei primi due mesi e mezzo di vaccinazioni Pfizer, gli Stati Uniti hanno ricevuto quasi 160.000 segnalazioni di reazioni avverse

Autore: Yunbao 
Traduttrice: Yanhuo 
Revisore: Xiaobuding 

Fonte immagine: La Repubblica

Recentemente, l’avvocato americano Aaron Hilley ha ricevuto parte dei file forniti dalla FDA.  

I documenti mostrano che al 28 febbraio 2021, entro i primi due mesi e mezzo dall’iniezione del vaccino Pfizer, sono state ricevute un totale di 158.893 segnalazioni di reazioni avverse. Tra queste, 1223 casi sono di decessi e 520 casi di danni collaterali permanenti. 

Il numero di reazioni avverse nelle donne era 3,25 volte quello degli uomini. La popolazione con il maggior numero di reazioni avverse ha un’età compresa tra 31 e 50 anni. 

Le parti del corpo con le reazioni avverse più comuni sono il sistema nervoso, il sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo, il sistema gastrointestinale, il sistema respiratorio, la pelle e il tessuto sottocutaneo. 

Altri sintomi di reazioni avverse includono malattia dei linfonodi, battito cardiaco accelerato, nausea, febbre, brividi, dispnea ed eruzioni cutanee pruriginose. 

Fonte: https://gnews.org/zh-hans/1687120/ 

Disclaimer: This article only represents the author’s view. Gnews is not responsible for any legal risks.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments