Il Disonorato Daszak Ha Difeso La Manipolazione Del Coronavirus Con Guadagno Di Funzione Finanziato Da Fauci Con “Potenziale Pandemico”

Autore: Raheem Kassam e Natalie Winters
Pubblicato: 22 Giugno 2021
Traduttrice: Yanhuo
Revisore: Wenfu

L’ormai caduto in disgrazia investigatore dell’origine COVID Peter Daszak – la cui “EcoHealth Alliance” ha incanalato denaro dei contribuenti statunitensi all’Istituto di virologia di Wuhan – ha difeso gli esperimenti sul guadagno di funzione della SARS che potenzialmente hanno reso il virus “capace di infettare direttamente gli esseri umani” in un articolo di Nature portato alla luce da novembre 2015. Il National Pulse pubblica queste informazioni per la prima volta, poco dopo che Daszak è stato ricusato dalla commissione sull’origine del COVID-19 convocata dalla rivista medica Lancet.

Citato in un  articolo intitolato Il virus dei pipistrelli ingegnerizzato suscita dibattito sulla ricerca rischiosa, Daszak ha difeso la pubblicazione dello studio in questione: un gruppo di coronavirus circolanti simile alla SARS mostra il potenziale per l’emergenza umana.

“Il coronavirus prodotto in laboratorio correlato alla SARS può infettare le cellule umane”, ha  riassunto Nature , che contava i finanziamenti del National Institute of Allergy and Infectious Disease (NIAID) di Anthony Fauci e includeva la collaborazione con due ricercatori dell’Istituto di virologia di Wuhan.

L’articolo racconta come l’esperimento “ha innescato un rinnovato dibattito sul fatto che le varianti di laboratorio di ingegneria dei virus con un possibile potenziale pandemico valgano i rischi”.

Guadagno di funzione.

Pur rilevando come un virus dei pipistrelli ferro di cavallo in Cina sia stato manipolato per “infettare le cellule delle vie aeree umane” e “mimare le malattie umane”, Nature  afferma che lo studio è stato qualificato come ricerca sul guadagno di funzione.

“L’argomento è essenzialmente una replica del dibattito sull’opportunità di consentire la ricerca di laboratorio che aumenta la virulenza, la facilità di diffusione o la gamma di agenti patogeni pericolosi – ciò che è noto come ricerca ‘guadagno di funzione'”, spiega l’articolo.

“L’ultimo studio era già in corso prima che iniziasse la moratoria statunitense [sul guadagno di funzione] e il National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti gli ha permesso di procedere mentre era in fase di revisione da parte dell’agenzia”, afferma Ralph Baric, un ricercatore di malattie infettive presso l’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill, coautore dello studio.

L’ ammissione di Nature che lo studio finanziato da Fauci si è qualificato come ricerca sul guadagno di funzione è in contrasto con i commenti del direttore del NIAID da un recente scambio con il senatore Rand Paul.

“Per anni, il dottor Ralph Baric, un virologo negli Stati Uniti, ha collaborato con il dottor Shi Zhengli del Wuhan Virology Institute, condividendo le sue scoperte su come creare super virus. Questa ricerca sul guadagno di funzione è stata finanziata dal NIH”, ha delineato il senatore Paul prima che Fauci affermasse che la teoria era “interamente completamente errata”.

Scritto dal ricercatore finanziato da Fauci, il dottor Ralph Baric, lo studio sul guadagno di funzione elenca altri due ricercatori del Wuhan Institute of Virology, tra cui la “bat lady” Shi Zhengli, come coautori, il che scredita ulteriormente le affermazioni di Fauci.

L’ articolo di Nature ha sfruttato Daszak, la cui organizzazione no profit EcoHealth Alliance ha incanalato centinaia di migliaia di dollari dei contribuenti dal NIAID di Fauci al laboratorio di Wuhan, per difendere la ricerca rischiosa di Baric e Shi contro gli oppositori della ricerca sul guadagno di funzione:

“Ma Baric e altri affermano che la ricerca ha avuto benefici. I risultati dello studio “spostano questo virus da un potenziale patogeno emergente a un pericolo chiaro e attuale”, afferma Peter Daszak, coautore del documento del 2013. Daszak è presidente dell’EcoHealth Alliance, una rete internazionale di scienziati, con sede a New York City, che campiona virus da animali e persone nei punti critici di malattie emergenti in tutto il mondo.

Gli studi che testano i virus ibridi nella coltura cellulare umana e nei modelli animali sono limitati in ciò che possono dire sulla minaccia rappresentata da un virus selvaggio, concorda Daszak. Ma sostiene che possono aiutare a indicare quali agenti patogeni dovrebbero avere la priorità per un’ulteriore attenzione da parte della ricerca”.

Il documento del 2013 a cui fa riferimento  Nature  conta anche i finanziamenti del NIAID di Fauci e elenca Shi come coautore insieme a Daszak. L’outlet ha riassunto i suoi risultati:

Sebbene quasi tutti i coronavirus isolati dai pipistrelli non siano stati in grado di legarsi al recettore umano chiave, SHC014 non è il primo a farlo. Nel 2013, i ricercatori hanno riportato questa capacità per la prima volta in un diverso coronavirus isolato dalla stessa popolazione di pipistrelli.

La difesa del guadagno di funzione di Daszak segue i commenti sulla scoperta di The National Pulse in cui descriveva i suoi “colleghi cinesi” che costruivano “virus assassini:

“Si creano pseudo particelle, si inseriscono le proteine spike di quei virus, si vede se si legano alle cellule umane. Ad ogni passo di questo, ti avvicini sempre di più a questo virus che potrebbe davvero diventare patogeno nelle persone. Ti ritroverai con un piccolo numero di virus che sembrano davvero degli assassini”.

Peter Daszak è stato ricusato lunedì dalla Commissione COVID-19 gestita dalla rivista Lancet. La sua complicità con il Partito Comunista Cinese ora apre le indagini sullo stesso stile di lavoro e insabbiamenti di Anthony Fauci, Ralph Baric, Jeffrey Sachs e Francis Collins.

Fonte


Post: Ana

Disclaimer: This article only represents the author’s view. Gnews is not responsible for any legal risks.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Jun. 27