COVID-19 fa parte del programma di guerra biologica della Cina: Dr. Lawrence Sellin

Fonte: Indiana News Intervention
Tempo di pubblicazione: 31 maggio 2021
Autore: Vivek Sinha
Traduttrice: Ana

Ci sono abbondanti prove scientifiche che il nuovo coronavirus è stato creato nei laboratori della Cina da scienziati dell’Esercito Popolare di Liberazione (People’s Liberation Army – PLA) e del Partito Comunista Cinese (PCC). Il Dr. Lawrence Sellin, che ha indagato sulle origini di questo virus dall’inizio della pandemia, ha detto nella sua intervista con Vivek Sinha, Editor-in-Chief News Intervention che PLA ha creato questo coronavirus come parte del suo programma di biowarfare. Il dottor Sellin ha anche detto che i programmi di ricerca sui virus degli Stati Uniti sono stati infiltrati dal PLA e dagli scienziati del PCC.

Durante un’intervista approfondita con la presa indiana News Intervention, il Dr. Lawrence Sellin dice che l’esercito di liberazione popolare cinese ha creato #COVID19 come arma biologica. Dovrebbe essere chiamato il #PLAVirus

Vivek Sinha: Lei ha indagato e ricercato le origini del COVID-19 per più di un anno. Ci parli del ruolo del PCC, del PLA e degli istituti di ricerca con sede negli Stati Uniti nella creazione e nella successiva diffusione di questo Coronavirus.

Dr. Lawrence Sellin: Credo che il virus COVID-19 sia stato creato in laboratorio e facesse parte del programma cinese di guerra biologica. Il Partito Comunista Cinese (PCC) ha la responsabilità generale di questo programma, che è eseguito dall’Esercito Popolare di Liberazione (People’s Liberation Army – PLA in inglese). Il programma di guerra biologica consiste di tre livelli. Il primo livello è il nucleo, il livello militare segreto. Stratificati sopra il livello centrale ci sono le università cinesi e gli istituti di ricerca e le aziende mediche apparentemente “civili”. Tutti devono capire che, in Cina, non c’è differenza tra ricerca militare e civile. La fusione di queste sezioni di ricerca e sviluppo è stata ordinata dal tredicesimo piano quinquennale del PCC del 2016. È quello strato intermedio, che ha permesso al PLA di accedere a conoscenze e competenze internazionali, in particolare dagli Stati Uniti, tutto ciò ha contribuito all’avanzamento dei programmi di ricerca sui virus della Cina, compreso lo sviluppo di armi biologiche. 

Vivek Sinha: Quali sono le prove scientifiche che dimostrano che questo virus è stato creato in laboratorio? 

Dr. Lawrence Sellin: Basta guardare la struttura del virus COVID-19 per convincersi che è stato creato in laboratorio. Sembra essere un virus composito con inserzioni che non possono essere spiegate dall’evoluzione naturale e che a volte sfidano le leggi della biologia e della fisica, come la serie di quattro aminoacidi di base recentemente descritta in una nuova pubblicazione scientifica dal professore britannico Angus Dalgleish e dallo scienziato norvegese Birger Sorensen. Per me, la “pistola fumante” è sempre stata il sito di scissione della furina PRRA (prolina, arginina, arginina, alanina), che non esiste in quella forma, in quella posizione in nessun parente stretto del coronavirus COVID-19. È una struttura nota da tempo per aumentare la trasmissibilità e la letalità e gli scienziati militari cinesi hanno pubblicato metodi per inserire un sito di scissione della furina nel 2013.

Vivek Sinha: Anche se il mondo è alle prese con la seconda ondata di questa pandemia, la Cina è insolitamente calma e sicura. Come e perché la Cina non è stata colpita dalla versione mutante del Coronavirus? 

Dr. Lawrence Sellin: Il PCC censura quasi tutte le informazioni riguardanti l’effetto del COVID-19 in Cina, che è indubbiamente colpita in modo simile ad altri paesi, ma semplicemente non abbiamo accesso a queste informazioni.

Vivek Sinha: Pensa che ci sia la possibilità che il PCC/PLA?

Dr. Lawrence Sellin: Non ho abbastanza prove per affermare che la Cina sia coinvolta nella creazione o nella diffusione delle varianti di COVID-19. I virus mutano sempre. È possibile che la manipolazione innaturale della struttura di COVIDS-19 abbia portato a mutazioni che hanno reso COVID-19 più contagioso o letale. Una delle mutazioni della variante B.1.617, che ora colpisce significativamente l’India, è la mutazione P681R del sito di scissione della furina PRRA inserito artificialmente, cambiandolo da PRRA a RRRA. Le due R (arginine) nella struttura del PRRA rendono la sua funzionalità in termini di trasmissibilità e letalità. La P (prolina) è principalmente strutturale, sporgendo il sito di scissione della furina dal corpo principale della proteina spike, rendendolo più accessibile all’enzima umano furina, innescando così l’ingresso virale. Detto semplicemente, tre arginine (R) sono più efficaci di due, che può contribuire alla sua maggiore infettività. 

Vivek Sinha: Se il coinvolgimento del PCC e del PLA è così palesemente chiaro, il mondo non dovrebbe rinominare questo virus come “China Virus”, cosa che l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva detto, ma è stato liquidato come commento razzista?

Dr. Lawrence Sellin: Io lo chiamo il virus PCC e tutti dovrebbero chiamarlo così o, forse più precisamente, il virus PLA. Dovrebbe essere collegato pubblicamente al programma di guerra biologica del PLA.

Vivek Sinha: Come hanno fatto il Dr. Anthony Fauci, il Dr. Peter Daszak e il dottor Kristian G Andersen (Scripps Research) ad aiutare il PCC/PLA nello sviluppo di un’arma biologica sotto forma di Coronavirus? Pensa che gli scienziati del PLA si siano infiltrati anche in altri istituti di ricerca statunitensi? Se sì, allora cosa dovrebbe fare il governo degli Stati Uniti per ripulire i suoi istituti di ricerca scientifica dalle talpe del PCC/PLA?

Dr. Lawrence Sellin: Io sostengo che i programmi di ricerca sui virus degli Stati Uniti sono massicciamente infiltrati da scienziati del PCC e del PLA. Quella che io chiamo “migrazione scientifica a catena” è iniziata negli anni ’90. Gli scienziati del PCC e del PLA si sono stabiliti nei centri di ricerca statunitensi, alcuni sono diventati addirittura cittadini statunitensi o residenti permanenti. Poi hanno invitato altri scienziati del PCC e del PLA. Da quel piccolo inizio è cresciuto esponenzialmente. Il dottor Anthony Fauci del National Institution of Allergy and Infectious Diseases è stato responsabile di quasi tutti i finanziamenti per la ricerca sui coronavirus, compreso il finanziamento degli scienziati del PCC e del PLA che lavorano negli Stati Uniti e la ricerca collaborativa tra persone come il dottor Peter Daszak e il Dr. Kristian G Andersen e gli scienziati cinesi direttamente o indirettamente collegati al PLA. È diventato un problema profondo e diffuso perché non c’è responsabilità della sicurezza nazionale nella ricerca finanziata da Fauci. Si può anche aggiungere la ricerca finanziata dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti come elemento di questo problema. Ci deve essere un’indagine approfondita e una revisione completa di tutti i finanziamenti del governo degli Stati Uniti che coinvolgono la ricerca che riguarda la sicurezza nazionale degli Stati Uniti in cui la Cina ha mostrato un interesse, la ricerca sui virus è un primo esempio.

Vivek Sinha: Quando, secondo lei, gli scienziati del PLA hanno iniziato a infiltrarsi nelle istituzioni accademiche statunitensi, specialmente nei centri di ricerca sui virus?

Dr. Lawrence Sellin: Come ho spiegato in una risposta precedente, l’infiltrazione del PCC e del PLA nei programmi di ricerca sui virus negli Stati Uniti è iniziata durante l’amministrazione Clinton e si è accelerata in seguito.

Vivek Sinha: All’inizio di questa pandemia diverse riviste rinomate come Nature e Lancet hanno pubblicato articoli che negavano con veemenza che questo virus fosse stato creato in laboratorio e continuavano a spiegare che si trattava effettivamente di un virus naturale. Anche l’OMS ha avuto diversi rapporti che hanno dato un colpo di spugna alla Cina e ai virologi del Wuhan Institute of Virology. Questo significa che il PCC/PLA si è infiltrato in tutte le istituzioni più importanti del mondo, tra cui l’OMS e pubblicazioni di ricerca rinomate come Nature e Lancet?

Dr. Lawrence Sellin: Non sempre l’infiltrazione, ma il PCC ha certamente simpatizzanti e un’influenza fuori misura in The Who e nelle principali riviste scientifiche come Nature e The Lancet. La letteratura scientifica è politicamente contaminata in misura significativa.

Vivek Sinha: Chi sono i principali militari del PLA/scienziati del PCC che, secondo la vostra indagine, erano attivamente coinvolti nella creazione e nella diffusione di questo virus nel mondo?

Dr. Lawrence Sellin: I singoli nomi sono troppo numerosi per essere identificati in questa intervista. I leader del PCC hanno la responsabilità generale del programma di guerra biologica della Cina, che, come ho detto, è stato eseguito dal PLA. È stato principalmente supervisionato dall’Accademia delle Scienze Mediche Militari in coordinamento con entità apparentemente “civili” come l’Accademia Cinese delle Scienze Mediche e i Centri Cinesi per il Controllo delle Malattie (Chinese Centers for Disease Control-CDC). Sotto di loro e parte del programma di guerra biologica ci sono università e centri di ricerca collegati ai militari, come l’Istituto di virologia di Wuhan.

Fonte


Revisore: Lorenzo

+1
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Jun. 02