Tucker Carlson: se la teoria del COVID-19 “Fuga dal lab” è vera, abbiamo bisogno di indagini penali

Fonte: RealClear Politics
Tempo di pubblicazione: 11 maggio 2021
Autore: Tim Hains

Il conduttore di Fox News, Tucker Carlson, discute un pezzo dell’ex redattore scientifico del NYT, Nicholas Wade, che suggerisce che il coronavirus Wuhan è probabilmente fuggito da un laboratorio dove si stava facendo ricerca sul guadagno di funzione. Se questo è vero, suggerisce Carlson, ci dovrebbe essere un’indagine penale. 

Foto: Daily Beast

Jeffrey Zients ha diretto il team di transizione presidenziale di Joe Biden, questa è la sua qualifica. È un ex consulente di gestione di Bain, che ha fatto parte del consiglio di amministrazione di Facebook. Jeffrey Zients è un operatore politico. È colui che sta supervisionando la risposta di COVID per Joe Biden. La buona notizia è che siccome Zients non è nemmeno vicino ad essere un vero scienziato, non parla come tale. Occasionalmente dice cose il cui significato il resto di noi può chiaramente capire. Leggete quello che Zients ha detto ieri alla CNN, e diventa molto chiaro come la Casa Bianca capisce questa pandemia. 

Foto: ABC News/ Zients

La guida del CDC (Centers for Disease Control and Prevention in America) nel tempo permetterà alle persone vaccinate di avere sempre più privilegi per togliersi quella maschera”. Una frase del genere solleva così tante domande che è difficile sapere da dove cominciare. Che ne dici di qui: Se i vaccini funzionano, perché i vaccinati indossano maschere ovunque, mai? Seriamente. Jeffrey Zients dovrebbe essere obbligato a spiegarlo, lentamente e con numeri, in modo che il resto di noi che non ha servito nel consiglio di amministrazione di Facebook possa capire.

Per 30 anni, Nicholas Wade ha lavorato per il New York Times, ha curato la sezione scientifica. Ma questo pezzo non è stato pubblicato sul New York Times, ha curato la sezione scientifica. Ma questo pezzo non è stato pubblicato sul New York Times. È stato pubblicato su Medium. E il pezzo spiega da dove proviene quasi certamente il virus. In esso, Wade chiarisce che, più di ogni altro americano, Tony Fauci è responsabile della pandemia di COVID-19 (il virus del Partito Comunista cinese). 

Foto: voanews

Wade espone una quantità quasi insormontabile di prove che questo virus ha avuto origine all’Istituto di virologia di Wuhan, nella Cina centrale. Abbiamo sollevato questa possibilità fin dai primi giorni della pandemia. Ma questo pezzo lo dimostra. Nel momento in cui l’epidemia è iniziata lo scorso autunno, il laboratorio di Wuhan stava conducendo esperimenti su come rendere i virus di pipistrello infettivi per gli esseri umani. Quegli esperimenti erano finanziati dai dollari delle tasse americane, il finanziamento di quegli esperimenti era approvato e diretto da Tony Fauci a Washington. È difficile da credere, ma è vero, e il pezzo lo spiega. 

Molti degli esperimenti di Wuhan caddero sotto la direzione di un ricercatore cinese Shi Zheng-li. Conosciuta come la “signora dei pipistrelli”, era la principale esperta cinese di virus nati dai pipistrelli. Il suo lavoro consisteva nell’ingegnerizzare geneticamente i coronavirus in modo che infettassero gli esseri umani, e che lo facessero il più facilmente possibile. 

Foto: Shi Zheng-li (sinistra)/ Peter Daszak (destra)

Il lavoro, nota Wade, implicava “fare esperimenti di gain-of-function progettati per far sì che i coronavirus infettassero le cellule umane”. 

Perché è stata fatta questa ricerca? Dovrete chiederlo allo scienziato che le ha fatte.

Ma i fatti restano, questi erano alcuni degli esperimenti più pericolosi mai condotti dall’umanità. Eppure sappiamo che la Cina (il Partito Comunista Cinese) non stava prendendo le necessarie precauzioni di sicurezza. E questo non dovrebbe sorprenderci. Diversi anni fa, i cablogrammi diplomatici statunitensi hanno messo in guardia sugli standard lassisti del laboratorio di Wuhan. La struttura di Wuhan era classificata come “laboratorio di bio-sicurezza di livello due”. Che cosa significa? Secondo Richard Ebright, un biologo molecolare alla Rutgers, è all’incirca lo stesso livello di sicurezza che si troverebbe nello studio di un dentista in America. 

Quindi quel laboratorio, conducendo ricerche sul coronavirus, e su come renderlo trasmissibile agli esseri umani, ha quasi certamente infettato un ricercatore di laboratorio e si è diffuso da lì. I primi pazienti affetti da coronavirus non provenivano dal cosiddetto mercato umido, come abbiamo sentito. Quella era una bugia. I primi pazienti del coronavirus erano dipendenti dell’Istituto di virologia di Wuhan.

Ancora una volta, perché il laboratorio di Wuhan avrebbe dovuto condurre esperimenti del genere? Beh, sappiamo che Tony Fauci aveva autorizzato il pagamento della ricerca. Per cinque anni – dal 2014 al 2019 – il National Institute of Allergy and Infectious Diseases, che Fauci dirige, e da decenni, ha versato denaro a un gruppo chiamato EcoHealth Alliance. 

Il prossimo articolo continuerà per le relazioni tra la EcoHealth Alliance che, gestita da un uomo chiamato Dr. Peter Daszak, ha stipulato un contratto con la Dr.ssa Shi  Zheng-li per condurre ricerche sul guadagno di funzione nel laboratorio di Wuhan. 

Fonte 


Traduttrice/Editore: Ana ; Revisore: Lorenzo

+2
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] May. 15