Missione impossibile: Affidarsi ai vaccini per ottenere l’immunità di gregge come soluzione al problema del virus del Partito Comunista Cinese

Autore: Himalaya Canada Wen Yi
Traduttrice: Ana
Revisore: Xiaobuding

Fonte: Yahoo.com

Il virus del PCC ha devastato il mondo per più di un anno. La società umana, l’economica e le abitudini di vita sono completamente cambiate e e sono sull’orlo del collasso. 

Come afferma il signor Miles Guo (fondatore del Movimento degli Informatori): “La sicurezza, l’economia, la politica, il coraggio e la giustizia del mondo sono come il Titanic di allora, irreversibilmente schiantato contro “l’Iceberg del Partito Comunista Cinese (PCC)”. 

La cosa più folle però, è che i governi, le organizzazioni internazionali, i principali media e persino la comunità scientifica e medici principali di tutto il mondo non stanno indagando sull’origine del virus, ma invece stanno screditando l’uso sicuro ed economico dell’idrossiclorochina per la prevenzione e il trattamento precoce e sopprimendo i blog della dottoressa Li Meng Yan e la voce della verità e della giustizia. D’altra parte, il PCC inganna le persone al punto di introdurre leggi e regolamenti assurdi per costringere il pubblico a vaccinarsi, lasciando il mondo a riporre tutte le sue speranze in un vaccino altamente insicuro e nell’illusione che creerà la cosiddetta immunità di gregge.

Ad esempio, il 4 febbraio di quest’anno, Tom Randall ha scritto su Bloomberg, sperando che se il 75% degli americani completa due dosi di vaccinazione, si potrà ottenere l’immunità di gregge e riportare la società alla normalità.

Ma la realtà è dura, e sempre più dati e ricerche dimostrano che prima di comprendere la verità sul virus del PCC, le persone devono rinunciare a ogni speranza di tornare al passato attraverso la cosiddetta immunità di gregge da vaccini! 

Già nel gennaio di quest’anno, Devi Sridhar, sulla base dei dati della città brasiliana, Manaus, ha pubblicato un articolo su Science, sottolineando che con il tasso di positività locale del 76%, non si era ancora in grado di prevenire lo scoppio locale di virus del PCC, anzi, la seconda ondata ha registrato numeri ancora più alti, scioccando il mondo intero.

Il 18 marzo, Christie Aschwanden ha pubblicato un articolo sulla rivista Nature. Sulla base dei suoi risultati e di altri recenti risultati di ricerca, questo articolo spiega dai seguenti due aspetti perché le persone non possono produrre l’immunità di gregge contro il Virus del PCC.

I. Non è chiaro se la vaccinazione fermerà la diffusione del coronavirus (il Virus del PCC) 

La chiave per l’immunità di gregge è che se una grande parte della popolazione ottiene l’immunità a causa dell’infezione o della vaccinazione, nel momento in cui il virus colpisce, non può diffondersi tra la popolazione, e gli individui sensibili che hanno acquisito l’immunità non saranno facilmente infettabili. Ciò significa che l’immunità di gregge è correlata solo ai vaccini che bloccano la trasmissione.

Christie Aschwanden ritiene che tutti i vaccini precedentemente registrati dall’OMS manchino di dati in grado di proteggere le persone dalle infezioni (comprese le infezioni asintomatiche) o impedire la diffusione del virus ad altri. A partire da dicembre 2020, i paesi di tutto il mondo hanno ufficialmente autorizzato le persone a vaccinare su larga scala per quasi 4 mesi, ma il ritmo del Virus del PCC sembra non essersi fermato.

Israele ha il più alto tasso di vaccinazione del mondo. Al 5 aprile, 117,14 dosi di vaccino sono state somministrate in 100 casi, con almeno il 50% del numero totale di dosi completate. Tuttavia, non è stato possibile fermare completamente la diffusione del virus, e c’è ancora una media di 0,3-0,5 milioni di nuovi casi al giorno nella popolazione nazionale. 

II. Tassi di vaccinazione disuguali

In teoria, potrebbe essere possibile fermare la diffusione del virus se il vaccino fosse somministrato contemporaneamente in una campagna globale perfettamente coordinata. Ma questa è solo una teoria e non può diventare un fatto. Israele ha raggiunto un accordo per la condivisione dei dati con Pfizer e ha ottenuto dalla Pfizer una fornitura sufficiente di vaccini: il tasso di vaccinazioni precedente era il più alto. Tuttavia, altri paesi, soprattutto i paesi poveri del terzo mondo, non possono che continuare ad attendere le donazioni di vaccini da parte delle organizzazioni internazionali, sperando che la vaccinazione universale sia ancora più distante.

Allo stesso tempo, la maggior parte dei paesi segue un sistema basato su fasce di età e fragilità.

Agli anziani viene data la priorità per ottenere le vaccinazioni, e fino ad ora non esiste un vaccino per i bambini. Negli Stati Uniti, si prevede che nell’autunno del 2021 saranno disponibili le vaccinazioni per gli studenti delle superiori, ma potrebbe essere necessario aspettare fino alla primavera del 2022 affinché le piccole scuole ricevano le vaccinazioni. Negli Stati Uniti, il 24% delle persone ha meno di 18 anni. Ciò significa che anche se gli adulti sono completamente vaccinati e completamente protetti, si può raggiungere l’ideale 76%. Ma con le lezioni apprese da Manaus in Brasile, anche se si raggiunge un tale tasso di vaccinazione, gli Stati Uniti possono davvero tornare alla normalità?

III. L’emergere di ceppi mutanti più trasmissibili e patogeni ha ridotto notevolmente l’efficacia dell’immunizzazione

Le varianti britanniche sono più contagiose e più letali. La variante dell’Africa meridionale ha ridotto notevolmente la protezione del vaccino attuale. Ad esempio, la protezione del vaccino Astra Zeneca è ridotta al 10%, il che è quasi inefficace. E’ quindi spiegabile che anche con il tasso di positività del 76% a Manaus, in Brasile, si è comunque verificata un’epidemia più grave di ceppo mutante P.1. L’attività neutralizzante di P.1 da parte della polpa recuperata è stata ridotta di 6 volte. Questo risultato spiega perché un’infezione più grave è scoppiata alla città di Manaus nel 76% dei casi che sono stati infettati dal coronavirus, perché gli anticorpi nel siero del sangue bianco dell’individuo recuperato non sono sufficientemente neutralizzanti per il ceppo mutato. Recentemente, diversi articoli sono stati pubblicati sulle riviste “Cell” e “Nature”, dimostrando che i ceppi mutanti possono sfuggire alla protezione immunitaria indotta da infezioni naturali e vaccinazioni.

IV. Quanto dura la protezione immunitaria indotta dai vaccini?

Il calcolo della fonte dell’immunità della mandria dovrebbe includere vaccini e infezioni naturali. Ma per quanto tempo il coronavirus (il Virus del PCC) stimolerà l’immunità del corpo? Questa domanda non è solo sollevata da Christie Aschwanden, ma sempre più ricercatori sono afflitti dallo stesso problema. Questo virus malvagio ha devastato il mondo per più di un anno. Con l’emergere di casi di reinfezione e dati di monitoraggio dei vaccini, i risultati di ricerche precedenti hanno dimostrato che la protezione immunitaria del corpo contro questo virus astuto dura per un breve periodo.

V. Attività sociali umane

L’attività sociale delle persone è la più grande sfida per i modelli di previsione dell’immunità di gregge. Poiché nessuna comunità è un’isola, l’ambiente di immunizzazione tra le comunità si influenza a vicenda. Con l’aumento dei tassi di vaccinazione, le società si riapriranno, con il risultato che il tasso di contatto di contatto uomo-uomo aumenterà drasticamente rispetto a prima. Questo significa anche che i modelli basati sulla bassa socializzazione devono affrontare delle sfide.

VI. Cambiamento dei modelli di comportamento umano

Il flusso di Virus del PCC ha creato un’era senza precedenti per gli esseri umani, e in un modo senza precedenti, così che le maggiori sfide per loro non sono solo fisiche, ma anche sociologiche. Fino ad ora, gli aspetti sociali del comportamento umano sono stati esclusi da tutti i modelli che si aspettano l’immunità di gregge dai vaccini, quindi non si può ignorare che gli interventi non farmaceutici continueranno a giocare un ruolo chiave nel controllo dei casi bloccando la via di trasmissione, limitando il contatto sociale e la protezione continua (ad esempio il mascheramento) per aiutare a ridurre la diffusione di nuove varianti quando vengono introdotti i vaccini.

In definitiva, quindi, è fondamentale trovare la vera origine del coronavirus, altrimenti significa che questa fonte nascosta continuerà ad esportare coronavirus o altri virus nella razza umana. Sono lieto che la gente dell’Occidente cominci a svegliarsi sul fatto che bisogna eliminare il più grande male di questo mondo: il comunismo.

Fonte

+1
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Apr. 10