La Cina sta facendo causa agli accademici che criticano la loro sterilizzazione forzata e i campi di lavoro

Fonte: The National Pulse
Autore: Noelle Garnier
Ora di pubblicazione: 20 marzo 2021
Traduttrice: Dandan; Revisore: Sica

Il Partito Comunista Cinese (PCC) sta sostenendo cause legali – presumibilmente da aziende e individui nella provincia dello Xinjiang – contro il dottor Adrian Zenz, un ricercatore tedesco e Senior Fellow in China Studies presso la Victims of Communism Memorial Foundation (VOC).

Adrian Zenz affronta una causa per aver denunciato il lavoro forzato uiguro in Cina / Fonte immagine: Ecotextile

Il VOC afferma:

La causa, intentata dai tribunali controllati da Pechino, segue l’ampia ricerca pubblicata dal dottor Zenz che descrive dettagliatamente la persecuzione sistematica degli uiguri e di altre minoranze nella regione dello Xinjiang, compreso il sottoporli a sterilizzazione forzata e lavoro forzato, crimini impensabili nel 21° secolo. Questa prova deriva direttamente dai documenti ufficiali del governo cinese.

La ricerca di Zenz si è concentrata su argomenti come i trasferimenti di manodopera delle minoranze in Cina come schema per ridurre la densità della popolazione uigura, così come il lavoro forzato nell’industria della raccolta del cotone dello Xinjiang, che ha spinto il governo degli Stati Uniti a vietare tutte le importazioni di cotone e pomodori dallo Xinjiang. L’ex segretario di Stato Mike Pompeo ha evidenziato uno dei rapporti di Zenz sulle prove di misure intese a limitare le nascite tra le donne uiguri.

Analisi giuridica della causa Cina contro Zenz.

Donald C. Clarke, professore di diritto presso la George Washington University specializzato in diritto cinese, ha fornito un’analisi giuridica:

Società non identificate dello Xinjiang, senza dubbio sotto la direzione dello stato, hanno intentato una causa in un tribunale dello Xinjiang contro il ricercatore Adrian Zenz. Questa è una causa civile che chiede il risarcimento dei danni presumibilmente causati dalla ricerca pubblicata da Zenz sui crimini contro l’umanità e probabilmente il genocidio commesso nello Xinjiang dallo stato cinese e dai suoi agenti. . . Non c’è dubbio che i querelanti vinceranno in Cina. Ma cosa possono fare con la loro vittoria? Niente, a meno che non possano farlo rispettare in una giurisdizione in cui Zenz ha dei beni.

Attacchi a Zenz nei media statali cinesi.

Il governo cinese ha orchestrato una campagna diffamatoria online contro Zenz, pubblicando storie nei media controllati dallo stato come “Il gruppo di esperti dello Xinjiang svela Adrian Zenz come truffatore sotto mentite spoglie accademiche”.

“Adrian Zenz è in realtà un fanatico cristiano ed evangelico fondamentalista di estrema destra”, si legge in un’analisi del China Daily “sull’interferenza americana negli affari dello Xinjiang”. La CGTN ha pubblicato un pezzo opzionale su “Sei bugie nel rapporto di Adrian Zenz sullo Xinjiang sul” genocidio “”.

I funzionari del governo cinese hanno controllato il nome di Zenz su Twitter, definendolo un “bugiardo”. I rapporti cinesi spesso attribuiscono le loro accuse contro Zenz a “La zona grigia”, un sito web di legami con la propaganda statale russa, il cui diniego nello Xinjiang genera impegno da parte degli account Twitter diplomatici cinesi.

La notizia è arrivata poco dopo che il regime di Biden aveva promesso di rivedere le politiche dell’era Trump di accumulare pressioni sul PCC per la loro sistematica oppressione della popolazione prevalentemente musulmana nello Xinjiang.

Fonte: China Is Suing Academics Who Criticize Their Forced Sterilization And Labor Camps

Editore: Ana

Foto Di Xiao Buding
+3
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Mar. 24